Opzioni MIBO - OPT31 – Costruzione di Indicatori

rubrica: 

 

 

 

Ora dobbiamo imparare a costruire un nostro Indicatore e a sovrapporlo al grafico …

 
La volta scorsa Simplicio ha dato prova di grande abilità nel tenere una lezione riepilogativa sulle tecniche di Borsa e perfino Tiberius Tally è stato molto soddisfatto, al punto di insignirlo della qualifica di Assistente Onorario.
Ovvio immaginare la gioia di Sebastiano che quest’oggi cercherà di fare ancor meglio per continuare a meritarsi tale onorificenza.
Come certo ricorderete, Simplicio è uomo di sintesi e non sopporta i discorsi vuoti: ama passare subito ai fatti senza perdersi in lunghi e tortuosi ragionamenti.
 
Altra sua caratteristica encomiabile è l’attenzione alle questioni psicologiche: Simplicio ci ha parlato a lungo di aspetti non propriamente tecnici ma fondamentali per raggiungere i risultati.
L’importanza di crearsi un programma finanziario specifico è certamente il primo passo del novello Operatore di Borsa.
 
Ma prima di passare ai tecnicismi, riepiloghiamo brevemente le principali variabili da valutare:
  • Il tempo. Non deve essere sottratto alle proprie occupazioni principali: le abitudini e lo stile di vita non debbono cambiare.
  • Le aspettative. Simplicio ci ha insegnato a non volere ‘tutto e subito’ e di essere preparati a sopportare qualche fase incerta e qualche fastidioso tempo di attesa.
  • Il controllo delle emozioni e la fede nel proprio Trading System. Ciò si traduce nella capacità di rimanere “freddi” anche quando il Mercato ci darà torto.
  • La capacità di sopportare psicologicamente eventuali perdite senza per questo lasciarci prendere dallo sconforto. A questo proposito basta tenere a mente che se il proprio Trading System è stato progettato con le dovute accortezze, prima o poi il vero run vincente arriverà di sicuro. 
… ora vi lascio a Sebastiano che scalpita dal desiderio di approfondire assieme a noi altri concetti importanti sui Trading System.
 
 
Come già vi dicevo, la prima cosa da fare per acquisire il controllo del Mercato è scegliere un Sottostante degno.
Per degno intendo dire: liquido, garantito e super-partes.
L’S&P/MIB (da oggi: FTSE MIB) è quello che fa per voi: per assicurare la liquidità ci sono i Market Makers praticamente sempre presenti. State sicuri che se in qualsiasi momento volete comperare o vendere un Future (o una Opzione) non avrete mai problemi.
S&P/MIB è garantito da Borsa Italiana Spa e dalla Clearing House (scusate … è lo pseudonimo della Cassa di Compensazione e Garanzia) che controllerà per voi la solvibilità della vostra Controparte (se per esempio avete comperato una Put ciò vuol dire che chi ve l’ha venduta ha i fondi per poterla onorare).
S&P/MIB è super-partes nel senso che sarà in grado di assorbire e ammortizzare eventuali e malcapitati tracolli di qualche Titolo del Paniere. Certo potrete anche rivolgervi ad altri Sottostanti esteri ma, personalmente, mi sento molto più tranquillo a trattare Merce di casa nostra.
 
Ciò detto, procuratevi un Software di Analisi Tecnica e la Serie Storica dei dati: Open High Low Close di almeno sei / sette anni. Andare indietro troppo non serve a niente perché la Fisionomia del Mercato è dinamica e sapere quello che è successo negli anni 60 è come parlare di preistoria: da allora c’è stato un ricambio quasi totale dei Partecipanti, è mutata l’impostazione mentale, sono cambiati i costumi e gli approcci ai business societari ma, specialmente, in quegli anni esistevano ben pochi strumenti Derivati.
 
L’importante è che i dati in vostro possesso siano RAPPRESENTATIVI … siete fortunati perché dal 1998 a oggi ne sono successe di tutti i colori: movimenti laterali, bolle speculative, grandi ribassi … dunque la Serie Storica dal 1998 si adatta perfettamente ai vostri scopi.
 
I Software di Analisi Tecnica sono abbastanza abbordabili in termini economici e a questo proposito potete controllare i prezzi direttamente su Internet consultando il motore di ricerca.
 
I dati di Borsa li trovate praticamente dappertutto: se volete potete richiederli a questo Corso.
 
Una raccomandazione importantissima è quella di RETTIFICARLI: potete ripassare gli articoli mirati per rinfrescarvi i concetti dell’effetto Flood, cioè dell’impatto dei prezzi sui Trading System.
 
A proposito della ‘solita dissertazione’ se sia meglio utilizzare il Sottostante o il Future per lo studio dei Sistemi, io vi consiglio il primo perché - come certo ricorderete - il Future soffre di due componenti svantaggiose:
  • è bersaglio della speculazione e spesso si presta a raid anomali
  • è oggetto di ROLLOVER quattro volte all’anno (marzo, giugno, settembre e dicembre) e in queste occasioni si formano dei VUOTI incolmabili nel grafico – gaps – e conseguenti Flood anomali.
 
Quindi il mio consiglio rimane questo:
 
·         Utilizzare il Sottostante (MIB30 fino a settembre 2004) e (S&P/MIB – FTSE MIB) da settembre ad oggi.
·         Operare di conseguenza sul Future (FIB o MINIFIB) o sulle Opzioni (ma questa è materia riservata al “Capo” … ve lo spiegherà Tiberius Tally).
 
Bene …
 
Avete caricato il MIB30 su Metastock e ora potete divertirvi a spezzarlo nei 3 tronconi (Back Test, Study e Forward) e a visualizzarlo graficamente.
 
Quando plottate periodi molto lunghi, vi consiglio di NON USARE lo Stile a Candela Giapponese né quello a Barre: la visione più chiara si ottiene in modalità LINE (per Metastock la sequenza dei comandi è: Format Prices PriceStyle Line).
 
Più o meno dovreste ottenere questo grafico:
 
 
Ora dovrete imparare a costruire un vostro INDICATORE e a sovrapporlo al grafico.
La visualizzazione in SOVRAPPOSIZIONE permette di allenare il vostro occhio a trarre una prima e grossolana valutazione di massima.
Se manca il ‘colpo d’occhio’ diventa molto difficile proseguire.
 
Per creare un Indicatore personalizzato è sufficiente cliccare sull’icona dell’Indicator Builder che è evidenziata in alto col simbolo f(x).
 
 
A questo punto potete entrare nell’ Indicator Editor … questo:
 
 
Per esempio, per creare una Media Mobile Semplice a 44 giorni possiamo utilizzare il nome mnemonico MM44S.
La formula corrispondente è MOV(C,44,S) ma non dovete spaventarvi perché Metastock è fornito di un Help molto a portata di mano.
 
 
Come potete vedere, dopo aver inserito il nome della formula in alto, si è acceso il bottone Functionsin basso a destra.
Se proverete a cliccarlo, Metastock vi restituirà l’elenco delle funzioni conosciute:
 
 
Scendendo col cursore di destra troverete la Media Mobile - Moving Average - e la sintassi corrispondente:
 
 
La sintassi completa è la seguente: Mov(Data Array, Periods, E  S  T  TRI  VAR  W  VOL)
 
… e i tre Domini sono:
 
·         Data Array            Qui sistemerete il valore di chiusura di Borsa, per esempio la costante C
·         Periods                 E’ la lunghezza della media mobile espressa in giorni (nel nostro esempio: 44)
·         E … S … T …          Indica il tipo di calcolo che dovrà essere eseguito. Nel nostro caso usiamo quella Semplice (… un po’ come il mio nome).
 
Componendo il tutto otteniamo: MOV(C,44,s).
 
 
Ora basta abilitarla col tasto OK.
 
Chiudiamo l’Indicator Builder e plottiamo il grafico.
 
Et le voilà … il gioco è fatto.
 
 
Sovrapposta al grafico appare la media mobile semplice a 44 giorni in uno sfolgorante colore giallo.
 
 
 
 
 
Il tempo vola, cari amici del Corso Opzioni e ora si è fatto tardi!
 
Tiberius mi ha richiamato all’ordine per aiutarlo a mettere a punto la sua Piattaforma Tally che … per ora … resta un segreto.
Gli ho ricordato che l’estate è alle porte e che le ferie non vanno d’accordo con lo Studio della Borsa ma come al solito, imperscrutabilmente, mi ha sorriso soddisfatto dietro alla sua nuvola di fumo …
 
Mando la solita conferma al mio Capo e vi saluto, raccomandandovi però di rimanere concentrati perché la prossima volta ci aspettano argomenti piuttosto interessanti.
 
Coraggio amici: la meta è sempre più vicina ! A presto.
 
Sebastiano Simplicio
 
 
Oggi Simplicio ha spinto forte sull’acceleratore e la prossima volta ci spiegherà come realmente si applica un Indicatore a un Trading System sfruttando le tecniche di ottimizzazione … e chi lo ferma più questo strano Assistente ?
 
Vi aspetto molto presto e vi ricordo che i Sottostanti MIB30 e S&P/MIB rettificati sono sempre qui a vostra disposizione con una semplice Mail.
 
Francesco Caranti