Opzioni MIBO - OPT36 - L’Equity Line con Excel

rubrica: 

 

 

 

 

Ora possiamo inserire la nostra f(x) nel System Editor del Programma …

 La volta scorsa Tiberius Tally ha dissipato in modo convincente due dubbi cruciali in materia Sistemistica e prima di procedere vale la pena riepilogarli alla svelta:
 
  1. Quando ci serviremo dei Trading System per utilizzare i segnali di compra-vendita dovremo usare solo ed esclusivamente il Sottostante Rettificato; al contrario quando ci troveremo ad analizzare una Serie Storica connessa ai Derivati (Future e Opzioni) ci appoggeremo al Sottostante Reale.
  2. Poiché le Opzioni si riferiscono ad aspettative Future (le stesse del Future), sulle prime l’utilizzo del Sottostante come riferimento potrebbe sembrare inadeguato. Peraltro, un’attenta analisi degli errori sistematici che si vengono a creare seguendo questa strada, ci porta a concludere che nell’ambito dei Grandi Numeri la discordanza appare irrilevante e tende, nel tempo, ad appianarsi. Similmente a due orologi che presentano costantemente errori di tipo simmetrico (il primo in difetto e il secondo in eccesso), siamo arrivati alla conclusione che il Sistema si baricentra nel mezzo degli errori stessi e che, in definitiva, gli scarti si compensano tra loro.
Dopo aver appianato questa serie di dubbi, possiamo iniziare a “passare” il Sottostante all’esame del Trading System.
 
Vi ricordo le tappe principali:
 
  1. Creazione della formula che meglio risponde alle nostre aspettative di Traders e al nostro timing di intervento.
  2. Passare la formula all’ottimizzatore di Metastock (o di altri Software analoghi).
  3. Analizzare l’Equity Line.
  4. Controllare i Reports di Metastock.
  5. Esportare i risultati in ambiente Excel per costruire una valida ‘Analisi di Fattibilità’.
Ma lasciamo ora la parola a Tiberius per un veloce riepilogo generale …
 
 
“ … Ognuno di voi forse avrà creato una sua propria FORMULA migliore di quella di un altro. A questo proposito vi ricordo che Tea vi ha già parlato dell’enorme numero di combinazioni che si formano utilizzando tutti i domini di tutte le formule di Metastock. Sono circa 450.000.
E’ chiaro che nessuno di noi potrà mai confrontarle tra loro poiché nemmeno il Computer più potente del mondo riuscirebbe mai a scandagliarle una per una.
Inoltre non va dimenticato il concetto dell’aspettativa personale.
Mi spiego: allo Scalper non andrà mai bene un TS con timing settimanale né, al contrario, un Operatore ‘medio’ avrà mai il tempo (e la possibilità pratica) di seguire l’evoluzione dei dati di Borsa ogni giorno per 8 ore e 40 minuti (vi ricordo che la Borsa apre alle 9,00 e termina alle 17,40).
La prima cosa da fare è dunque quella di scegliere il proprio ‘timing’ di intervento ottimale.
 
La seconda deve essere quella di non vivere il Mercato come qualcosa di estemporaneo ma come una “normale abitudine di vita”: la Borsa deve diventare una disciplina ‘meccanica’ che entra a far parte della nostra vita senza per questo alterarla.
Può essere utile immedesimarsi nella logica delle Compagnie Assicurative che sicuramente non verificano istante per istante il proprio Indice di Rischio; se davvero l’Assicurazione si ponesse costantemente il problema di calcolare la Rischiosità, difficilmente riuscirebbe a sopravvivere: il Rischio fa parte del gioco e la possibilità di un Sinistro tragico può essere sempre dietro l’angolo.
La Compagnia è perfettamente a conoscenza dei dati statistici e di questo si nutre e vive pur sapendo che prima o poi qualche episodio negativo potrà ridurre le performance.
 
La serenità deve venire dall’osservazione statistica degli eventi: se le nostre ipotesi sono giuste, basterà pensare ai risultati ‘nel tempo’ e non certo a quelli di un singolo mese o di una singola settimana.
 
Se dunque il vostro ‘Progetto Finanziario’ è valido, dovrete cercare di smorzare la vostra emotività e se anche aveste ‘sbagliato’ qualche “Segnale” di fila vi prego di non arrendervi subito ma di considerare il fatto che il vostro TS vi ripagherà nel tempo.
 
Ricordatevi che comunque vi sforzerete a ricavare la miglior formula del mondo, ci sarà sempre un Sistema migliore del vostro.
Non curatevi di ciò che fanno gli altri … seguite la vostra strada con determinazione e fate in modo di non lasciarvi distrarre dagli eventi.
 
Anch’ io seguo la mia e ne conosco tutti i vantaggi e gli svantaggi, le zone d’ombra e le schiarite … ma, più di tutto, ne conosco l’affidabilità statistica e so che, prima o poi, nonostante qualche operazione sbagliata, il tempo mi darà ragione.
 
La mia formula (Tally-SP) è una buona formula ma sicuramente nella vita conoscerò un altro Operatore che ne avrà una migliore della mia.
Questa consapevolezza mi porta a sapermi accontentare e a non demordere perché il mio studio proviene da una base statistica molto ampia, quella che ora cominceremo a vedere insieme.
 
Ma prima di spingere forte sull’acceleratore, chiamo Simplicio per un breve ‘ripassino’:
 
 
“ … bravo Simplicio, e adesso concentrati bene:
 
Dicevamo che anch’io, come voi, ho creato una mia Formula f1(x) ma che anche Alfiero ha creato una sua f2(x) e pure Tea una f3(x) .. per carità … è veramente meraviglioso che ognuno di noi si cimenti come meglio crede.
 
Dunque prendiamo la f(x) e la inseriamo nel System Editor di Metastock.
 
Ecco:
 
 
Nota:
Ogni f(x) dovrà essere inserita per ciascuna delle quattro condizioni: Enter Long, Close Long, Enter Short, Close Short.
Vi ricordo che l’evento Enter Long dovrà andare di passo con Close Short e, viceversa, Close Long con Enter Short.
 
Dopo aver inserito la formula per ciascuna delle quattro condizioni di trading, Metastock restituisce il grafico dell’ Equity.
 
Vediamo:
 
                                           
La parte inferiore (in grigio) rappresenta il Sottostante, quella superiore (in verde) l’ Equity.
 
La lettura dell’Equity evidenzia un andamento crescente degli utili, dal valore zero del 2 gennaio 1998 al valore 37.088 del 9 ottobre 2003.
Vi ricordo che Metastock ha eseguito il System Tester mettendo in Gioco una posta pari a un Euro / Indice.
Questa simulazione equivale, più o meno, a quella che si sarebbe potuta ottenere con l’utilizzo di un Minifib (Future con leva di 1 Euro).
Vi ricordo anche che il Test del Sistema è avvenuto senza reinvestire gli utili, cioè ripartendo ad ogni inversione (SAR) con l’investimento della stessa Posta.
 
I Report uscenti da Metastock dopo l’elaborazione della formula sono i seguenti quattro:
 
  • Results
  • Trades
  • Equity
  • System
 
Results          Evidenzia i minimi e i massimi del Sistema, il drawdown e il MAE (maximum adverse excursion).
Trades           Rappresenta la sintesi dei Run, cioè le Entry e le Exit di ciascun segnale.
Equity            Evidenzia lo stato del Portafoglio giorno per giorno, in termini di punti conquistati/persi.
System          Mostra la formula utilizzata e le eventuali ottimizzazioni.
 
Una volta stabilito che il Trading System soddisfa le nostre aspettative, si rivela molto utile esportare i risultati del terzo Report (Equity) verso Excel.
La procedura di esportazione dipende dalla “Release” di Metastock che state utilizzando.
Se fate uso della la 7.2, dovrete fare così:
 
Posizionatevi col mouse su un punto qualsiasi del “System Report” del vostro Sistema – f(x) - :
 
 
Cliccate ora il tasto Destro del Mouse:
Apparirà un Box con valori: Copy / Save to File.
Scegliete “Copy”.
 
Aprite ora un foglio Excel vuoto:
 
 
Posizionatevi su Modifica (la seconda opzione in alto a sinistra).
Scegliete: Incolla Speciale – Testo.
 
Otterrete un File Excel che ora potrete elaborare secondo le vostre necessità.
Quella che vedete è una delle tante possibilità dettate dalla vostra fantasia.
 
Esaminiamo le singole colonne:
 
  • Run              Progressivo della partita
  • Date            Data di Calendario di Borsa
  • MIB30          Valore di chiusura
  • Profit           Profitto
  • Cum             Cumulate (profitto progressivo)
  • Cm              Commissioni (5 euro / sottostante)
  • TotCm          Totale commissioni
  • T.Equity        Totale Equity (utile progressivo)
  • Signal           Long / Short
 

 
“ … bene, cari amici, avrete notato come tramite l’Informatica sia possibile allargare qualsiasi orizzonte statistico e si possa vivere il Trading con grande tranquillità.
Certo, sono d’accordo con voi che la presa di confidenza con questi Strumenti non sia così immediata ma vi assicuro che con l’impegno e l’esercizio si possano ottenere risultati veramente sorprendenti.
 
Dalla prossima volta l’applicazione pratica dei Segnali di Tally-Sp applicata al Sottostante che abbiamo visto oggi verrà comparata con le Opzioni.
 
Il compito del matching sarà affidato alla Piattaforma Tally-SP© il programma appositamente sviluppato per questo scopo.
 
Poiché la comprensione della Piattaforma potrebbe non risultare subito immediata, ho preferito far precedere alla distribuzione gratuita della Demo, tutte le spiegazioni necessarie.
 
Vi aspetto per illustrarvi le caratteristiche del programma e, in modo particolare, il tracciato dei dati delle Opzioni di Borsa Italiana.
 
Vi ricordo che l’Equity di Tally-SP in formato Excel è a vostra disposizione con una semplice mail di richiesta.
 
Alla prossima!
 
Francesco Caranti