Opzioni MIBO - OPT39 - Un Cruscotto per la Piattaforma Tally-SP©

rubrica: 

 

 

 

Piattaforma Tally-SP© altro non è che un Simulatore di Trading con le Opzioni in sintonia coi segnali del Trading System …

Così come ogni Sistema di Simulazione è dotato di una strumentazione di bordo in grado di monitorare costantemente gli eventi, anche la Piattaforma Tally-SP© possiede un “Cruscotto” operativo.
Prima di proseguire con la spiegazione, però, mi preme fornire alcuni chiarimenti partendo dalle osservazioni che sono arrivate per Mail.
 
Qualche dubbio è rimasto in alcuni sulla “Definizione” stessa della Piattaforma Tally-SP, un termine (forse) un po’ ambiguo e fuorviante proprio perché nell’immaginario collettivo ha subito richiamato le Piattaforme di Trading On Line.
No, non è così. Il software che vi sto presentando non è di certo un sistema telematico per acquistare o vendere Derivati … per carità … questo è un compito esclusivo delle SIM e delle Banche preposte a queste attività.
Al contrario, Piattaforma Tally-SP è un vero e proprio “Simulatore di Trading con le Opzioni” che si muove in sintonia coi segnali di compra-vendita di un Trading System (nel nostro caso: Tally-SP©).
Ciò significa che, prima di tutto deve esistere un Trading System, o comunque una regola che determina il “Timing” di intervento operativo e in grado di generare una sequenza di ‘segnali’.
 
Per esempio questa:
 
 
 
Questo frammento di Tally-SP dei primi mesi del 1998 rappresenta una sequenza di ‘segnali’ di tipo Long (Rialzo) e di tipo Short (Ribasso).
 
Tutte le volte che il programma inverte l’operatività (in gergo: “gira”), l’Investitore che ha fiducia nel Sistema, si comporta di conseguenza.
 
Se l’investitore non conoscesse l’esistenza delle Call e delle Put, dovrebbe rivolgere i propri interessi unicamente allo Strumento Finanziario Mini-Future (o al Future) e la sua operatività risulterebbe questa:
 
  • 1^ operazione (Run 1)       il 30 gennaio:          compra un Minifib (posizionamento Long) – Il saldo della posizione è +1.
  • 2^ operazione (Run 2)       il 5 febbraio:           vende il Minifib acquistato il 30 gennaio (chiudendo la posizione) e vende un secondo Minifib ‘scoperto’ – il saldo della posizione passa a –1.
  • 3^ operazione                  il 9 febbraio:           ricompra il Minifib venduto il 5 febbraio (chiudendo la posizione) e compra un secondo Minifib – il saldo della posizione ritorna a +1.
 
… e così all’infinito !
 
Con questo tipo di Sistemi, l’investitore si ritroverà sempre operativo sul Mercato (ora in posizione di acquisto – Long - , ora ‘scoperto’ – Short -).
 
Ad ogni ‘girata’ corrisponde un ribaltamento delle posizioni (in gergo: SAR = Stop And Reverse): ogni volta si chiude la posizione precedente e se ne apre subito una nuova di segno contrario.
Finché si opera col Minifib (o col fratello maggiore: FIB) è tutto abbastanza semplice, così come abbiamo appena spiegato.
Diversa e molto più complessa risulta invece l’operatività con le MIBO (Milano Indice Borsa Opzioni) proprio per via dell’enorme flessibilità di questi strumenti.
 
Infatti:
 
  • Mentre il Minifib è sempre lo stesso
  • Le Opzioni sono molte di più dato che dipendonoi da queste tre componenti:
    • Tipologia       (Call oppure Put)
    • Strike            (cioè livello di prezzo, detto anche “Base”)
    • Scadenza      (cioè la data del terzo venerdì del mese in cui vengono “liquidate” e chiuse per sempre <expiration>).
 
Ma come se ciò non bastasse e come ricorderete dalle lezioni precedenti, è possibile combinare le Opzioni in modo strategico comprandole e vendendole contemporaneamente a livelli di prezzo (Strike) differenti (da cui i vari Condor, Spreads, Butterfly … e via di seguito).
 
A questo punto dovrebbero essere chiari i concetti:
 
-                      Le Piattaforme di Trading On Line permettono di acquistare / vendere gli strumenti Derivati di Borsa Italiana (Minifib, Fib, Opzioni) e non hanno nulla a che fare con questo Corso Opzioni né col Trading System Tally-SP e neppure con la Piattaforma Tally-SP.
-                      I Trading System servono a creare delle regole di compra-vendita meccanica tramite l’emissione di un segnale di acquisto (Long) o di vendita (Short). Normalmente emettono una sequenza di questo tipo: LLLLLLL SSS LLLLLLLLL SSSSSS LLLLLL.
 
Ma quando vogliamo ‘indagare’ sul passato e vedere quanto avrebbe ‘fruttato’ una certa regola del Trading System (per esempio il mio Tally-Sp o il vostro Pinco Pallino), due sono le possibilità:
 
1.      Calcolarlo con Excel
2.      Utilizzare Software specifici.
 
Nei dettagli:
 
Caso 1)
 
Come si sarebbe comportato Tally-SP nel passato ?
Se gli avessimo affidato la Somma “X” necessaria a coprire le garanzie (Margine), come sarebbe andata a finire ?
Avrei guadagnato ? Avrei perso ? E quanto avrei guadagnato o avrei perso ?
 
Ora vi mostro un frammento del foglio Excel che calcola questa situazione (se lo desiderato completo, potete richiederlo con una mail).
Per ottenere questo “Foglio” (in Excel si chiama proprio così) ci vuole una certa dimestichezza, ma non vi preoccupate, ci ho pensato io per voi.
 
Adesso integriamo la situazione che vi ho proposto all’inizio di questo intervento con la parte dedicata al calcolo degli utili (o delle perdite).
 
Questa operazione prende il nome di “Equity”:
 
Ecco l’Equity di Tally-SP delle prime battute del 1998:
 
 
Analisi delle colonne:
 
1.      Run              Indica il numero progressivo delle ‘partite’
2.      Date            Vabbè
3.      MIB30          E’ il valore di chiusura del Sottostante (mi raccomando: non rettificato)
4.      Signal           L = Long (buy) S = Short (sell)
5.     Hold             (dall’inglese: congelare) serve a bloccare il valore del Sottostante al momento dell’inizio del Run (come vedete si ‘congela’ a     27921 finché non scatta il segnale successivo)
6.      Equity           Mostra il guadagno ‘teorico’ espresso in punti Indice da un giorno all’altro. E’ teorico poiché verrà consolidato solo quando la posizione verrà chiusa.
7.      Profit                    Questo è il dato che ci interessa di più. Si tratta del vero e proprio ’accumulatore’ del ‘bottino di ogni Run’.
Per esempio, il Run 1 ha ‘fruttato’ 568 punti (con Leva a 1 euro si tratta di 568 euro). Infatti il 30 gennaio abbiamo comperato quando il Sottostante valeva 27.921. Poi abbiamo rivenduto il 5 febbraio con MIB30 a 28.489 e … per differenza abbiamo intascato 568 euro.
8.      Cum             (Cumulate) rappresenta il progressivo dei profitti.
9.      Cm              (Commissioni) – in questo esempio: 5€ / Minifib
10. TotCm          Totale delle Commissioni
11. T.Equity        Progressivo (cumulate) al netto delle Commissioni.
12. Signal           Long / Short
 
Caso 2)
 
Per ottenere il Profit e l’Equity di un Trading System è anche possibile servirsi di Software “dedicati”.
Per esempio il Metastock di Equis-Reuters permette di ottenere (tramite il System Test) la performance (e quindi l’Equity) di qualsiasi Trading System.
 
Nota:
Oltre che estremamente validi, i risultati di Metastock si prestano alla “esportazione” verso altri ’ambienti’, tipo Excel o altri Data Base come Access e Gupta. In questo modo, una volta superate le prime difficoltà di programmazione, è possibile creare ambienti operativi consoni alle proprie esigenze.
 
Ma ciò che realmente manca ai Software in commercio è proprio ciò che interessa direttamente noi, cioè il Test sulle Opzioni.
 
Questo è esattamente il compito della Piattaforma Tally-SP: cioè l’indagine storica del Trading System applicata ai dati Reali delle Opzioni.
 
 
“… Eh già !
 
 
Tramite la Piattaforma potremo:
 
-                      Misurare le capacità del Trading System durante uno dei periodi Macro-Politico-Economico più complessi dal dopoguerra (1998 – 2004) e come tale assolutamente ‘probante e riproduciile’ in termini statistici.
-                      Confrontare l’efficienza delle Opzioni rispetto al Future.
-                      Valutare la personale “resistenza psicologica” di fronte agli avvenimenti dell’Economia e quindi, definire il Livello di Rischiosità delle Operazioni che vorremo tentare in futuro.
-                      Stabilire il ‘Piano Finanziario’ che meglio si adatta alle nostre capacità, al nostro Portafoglio e, specialmente, alle nostre aspettative.
 
Il merito va tutto, ovviamente, alla flessibilità delle Opzioni che, molto più del Future, si prestano ad Incroci molto più malleabili.
Uno dei principali compiti della Piattaforma sarà quello di eseguire il Benchmark (confronto) delle rispettive prestazioni.
Ossia: stante lo stesso Trading System, che cosa sarebbe realmente accaduto se avessimo utilizzato le Opzioni, in tutte le loro combinazioni possibili (nel senso di tipologia –Call/Put-, Strike, Scadenza, Tipo prezzo) ?
 
Ora è abbastanza chiaro che la Piattaforma propone una specie di ‘gara’ tra il Future e le Opzioni.
 
Ma chi realmente vincerà?
 
“ … … …
 
 
“… Professor Violi ! … ma che sorpresa ! … Ma certo che mi ricordo di Lei, perbacco !
Anzi le chiedo scusa, ma gli avvenimenti di questo Corso si sono succeduti a ritmi veramente serrati.
… ma certo, l’8 settembre 2004 lei aveva comperato una Call Marzo 28.000 a 1005 punti.
Ci scusi se l’avevamo un po’ abbandonata … ma comunque lei ha avuto fiuto … che cosa ha regalato a sua moglie con la liquidazione di Marzo?.”
 
“… Oh, Mara è stata veramente felice !!! La liquidazione di Marzo a 31.630 S&P/MIB mi ha fruttato una bella ‘sommetta’.
Le faccio il mio resoconto: 31.630 – 28.000 = 3.630 punti.
Moltiplicato 2,5 … fà: 9.075 Euro.
Meno la spesa: 1005 per 2,5 = 2.512,50 .. fanno 6.562,50 euro … poi ho tolto il Capital Gain e un po’ di commissioni … viene 5.742 euro circa.
 
E siccome allora era già primavera ho pensato di seguire l’esempio del nostro caro amico Rossi e ho comprato anch’io uno Scooter 125 per Mara e una bicicletta elettrica per me … sà … io sono un ecologista un po’ ‘attempato’ e certi ‘brividi’ non me li posso certo permettere !!!
E poi c’è rimasto un piccolo ‘gruzzoletto’ per una settimana alla pensione di Torre Pedrera dove ormai andiamo da trent’anni.
 
… però ! Che forza questa Piattaforma … che vuole, Ingegnere … io ho avuto fortuna, o forse un po’ di “naso” … invece Lei ha un Metodo … un Metodo che dura nel Tempo !
 
Ho sentito parlare del suo Cruscotto … lo possiamo vedere ?
 
“… Va bene, la accontento subito, caro Violi, eccolo qua !
 
 
“ … Guardi, Professor Violi !!!
 
Le do gli elementi essenziali della Piattaforma:
 
  1. Il Test inizia il 2/1/1998 e termina il 22/3/12004
  2. Abbiamo utilizzato la 1^ scadenza della ‘Option Button’: Expir
  3. Abbiamo usato il Prezzo Medio delle Transazioni Ufficiali di Borsa Italiana
  4. Le Q-Box sono state caricate così:
 
·         Per le Put:          When Long   Vendi             una Put al primo Strike Near (In The Money)
When Short Compra         una Put al primo Strike Near (In The Money)
 
·         Per le Call:          When Long   Compra         una Call al primo Strike Near (In The Money)
When Short Vendi            una Call al primo Strike Near (In The Money).
 
Questa Strategia “va in passo col Trading System”. In parole povere: “ Compra in Tendenza e Vende in Controtendenza”.
 
“… come è andata a finire? … Benissimo !!!
 
Guardi attentamente il Grafico dell’Equity di SINISTRA (quella applicata al Minifib) … la vede in grigio ?
 
L’utile di questa operazione dal 2 gennaio 1998 al 22 marzo 2004 è stato di 32.351 euro (ma attenzione: senza reinvestire gli utili !!!).
 
La stessa operazione utilizzando le Opzioni (in arancione a DESTRA) ha fruttato ben 206.403 Euro …
 
Che ne dice professor Violi ? …”.
 
 
“ … No … amici del Corso Opzioni … non ci sono trucchi nascosti … perché mai avrei dovuto parlarvi di questi Strumenti davvero eccezionali per 9 lunghi mesi senza arrivare a una conclusione esatta ?
… l’alone di Mistero che circonda le Opzioni forse da oggi si schiude definitivamente di fronte all’esattezza del Calcolo e dell’Informatica.
 
La Piattaforma ci conferma le proprie capacità di “Sistemizzare” i processi aleatori che fino a ieri erano prerogativa dei nostri amici “Fumetti”.
 
… e così: Bianchi, Rossi, Neri, Verdi, Azzurri, Aranci, … riceveranno il loro decisivo e inconfutabile “verdetto” statistico.
E per quanto si siano prodigati a insistere sempre con la stessa Strategia, il Calcolo li avrà più o meno “spiazzati” dando ragione solo ai ‘fatti’ poiché di fronte ai Dati Oggettivi è saggio arrendersi.
 
… e le Q-Box, l’Expire e il Pricing ci faranno compagnia nel prossimo intervento dedicato ancora alla Piattaforma e al Benchmark delle combinazioni che si possono ottenere.
 
Vi ricordo che la Demo Gratuita della Piattaforma Tally-SP© è disponibile, dietro una semplice richiesta Mail, a partire dal prossimo 24 giugno.
 
Ma vi aspetto sempre sul nostro Sito per rispondere ai vostri quesiti.
 
Appuntamento alla prossima puntata!
 
Francesco Caranti

Per informazioni, commenti o curiosità scrivete a fc@francescocaranti.net