Francesco Caranti

Opzioni MIBO - OPT68 – Opzioni sintetiche: il rischio assicurativo e il rischio Opzioni

rubrica: 

Già cinque anni fa, il 22 marzo 2006, sul portale di SoldiOnline, avevamo pubblicato un contributo che si riferiva al Cavalier De Méré e al problema delle poste in gioco, la base statistica della probabilità dei Giochi e dell’Azzardo.

Opzioni MIBO - OPT62 – Opzioni sintetiche – Hedging: un doppio ombrello di protezione su due Banche

rubrica: 

La volta scorsa abbiamo iniziato a confrontare i 10 payoff (5 di call e 5 di put) che si possono ottenere tramite una diversa combinazione dei ‘pesi’ sulla bilancia: Minifuture su un piatto e Opzioni sull’altro.

Opzioni MIBO - OPT61 – Opzioni sintetiche – Hedging: come spostare la ‘pendenza’ del pay-off

rubrica: 

Proseguendo il dibattito sulle strutture di hedging che si possono ottenere mettendo in gioco contemporaneamente le Opzioni e i Minifib, la torre di Pisa richiama emblematicamente il concetto di pendenza delle varie strutture che si possono comporre.

Opzioni MIBO - OPT60 – Opzioni sintetiche – La combinazione +1M/-1C

rubrica: 

… aumentando o diminuendo i pesi sui due piatti della bilancia si possono creare moltissime combinazioni con pendenze diverse …
 Nella lezione “OPT58 Opzioni sintetiche: ancora sui rapporti Future/Opzioni” abbiamo introdotto i concetti di hedging (copertura) tra Future e Opzioni.

Trading con le Opzioni - TOL18 - Una bella ripulita anche alle Piattaforme Tol

Ben trovati, amici lettori!

Dopo un gran lavoro di riassetto e organizzazione di tutti i nostri contributi pubblicati dalla fondazione di francescocaranti.com, si riparte con una nuova rassegna dedicata alle Piattaforme e alla Sicurezza Informatica.

Scarica il file .pdf !!!

Opzioni di Borsa - La Kurtosi nella Borsa Derivata – parte 2

rubrica: 

 

 

… strutture a scadenza breve (leptocurtiche) …

Nell’intervento precedente riguardante la Kurtosi abbiamo osservato che le tre distribuzioni PLATI, MESO, LEPTO hanno qualcosa a che vedere con il diverso timing delle strutture di Opzioni.
In particolare, riprendiamo la conclusione del contributo precedente.
 
“… Ok. Fermiamoci un attimo a ripassare le nostre teorie:

Opzioni di Borsa - La kurtosi nella Borsa Derivata

rubrica: 

 

 

…ovvero: distribuzioni di code leptocurtiche e platicurtiche…
 
Se per caso vi fosse passato per la mente che la leptocurtosi sia una malattia della pelle <tipo il sarcoma di Kaposi - che a Kurtosi assomiglia non poco>  bhè, allora vi siete sbagliati dato che per fortuna non stiamo parlando del cancro dell’epitelio ma soltanto e assolutamente della Borsa Derivata.

Opzioni MIBO - OPT53 - Panel© e Piattaforma Tally-SP©, due rivali?

rubrica: 

 

 

 

… la domanda si pone spontanea: in che misura i due progetti si possono integrare? ...

Quando l’8 giugno 2008 ha preso il via il nostro piccolo Sito www.francescocaranti.net, dopo un’attiva collaborazione col gigante italiano www.soldionline.it ho pensato di partire dalle fondamenta della finanza, un po’ come fanno gli ingegneri che costruiscono le case.
Che senso avrebbe avuto dare tante cose per scontate?
Chi avrei mai avvicinato in questo progetto?

Opzioni MIBO - OPT52 - Una Sell Strangle al Top di un movimento impulsivo

rubrica: 

 

 

... si aspetta che un attaccante (il Mercato) si sposti in area di rigore per parare opportunamente ...

Come certo ricorderete dalle prime lezioni di questo Corso, con le Opzioni è sempre possibile creare una varietà illimitata di Strategie semplicemente comprando e vendendo Put e Call a valori diversi di Strike.

Opzioni MIBO - OPT51 - Un Power Point che mi sta a cuore

rubrica: 

 

 

 

… un ricordo a me molto caro in quel 27 settembre 2003 al Jolly Hotel de la Gare a Bologna …

Questa è la copertina di ‘Guida Pratica al Trading con le Opzioni’ che il grande Michele Maggi, presidente e fondatore di Trading Library, in quel di Cinisello Balsamo di un ormai lontano marzo 2003, accettò di pubblicare completamente a sue spese.

Calcolo delle probabilità - Fuori programma: l’anagramma Fondamentale del Calcolo

rubrica: 

 

 

... i tasselli si ricompongono in un moto ordinato di causa-effetto per cui tutto proviene da un evento di partenza e, contemporaneamente, l’evoluzione stessa del fenomeno diventa causa dell’evento successivo

Newton non avrebbe mai immaginato che la sua epistola a Leibnitz di trecento anni fa avrebbe scosso e rimodernato tutta la scuola di pensiero a venire e avrebbe dato vita a nuove teorie matematiche conosciute oggi come topologiche.

Calcolo delle probabilità - Platone, Eulero e la magia del numero 2

rubrica: 

 

 

 

… il 2 si conferma il numero magico dei Solidi Platonici ...

Trecentosessanta anni prima di Cristo, Platone di Atene, allievo di Socrate e maestro di Aristotele poneva le basi del comune pensiero filosofico occidentale.
Nel Timeo (scritto nella vecchiaia) c’è il vero dialogo platonico, quello che più ha influito sulla filosofia e sulle scienze posteriori.
In esso vengono approfonditi tre problemi principali: quello cosmologico dell'origine dell'universo, quello fisico della struttura della materia e quello della natura umana. Ai tre argomenti corrispondono altrettante parti in cui è possibile suddividere l'opera, alle quali va aggiunto il prologo.

Calcolo delle probabilità: al Grand Hotel con Lem e Hilbert

rubrica: 

 

 

 

… wir müssen wissen, wir werden wissen …  

 
“… Proprio quando il robot aveva esaurito la sua intera scorta di storie e aveva cominciato a ripetersi (non c'è niente di peggio di un robot elettronico che ripete una vecchia storia per la decima volta), la meta del mio viaggio apparve in lontananza. Le galassie che coprivano la linea misteriosa erano ora alle mie spalle, e davanti a me stava. . . l'hotel Cosmos. Qualche tempo prima avevo costruito un piccolo pianeta per alcuni esuli interstellari vagabondi, ma quelli lo avevano fatto a pezzi e si erano ritrovati di nuovo senza un rifugio. Allora avevano deciso di smettere di vagare per galassie sconosciute e avevano messo su un edificio grandioso: un hotel per tutti i viaggiatori del cosmo.

Fuori programma - Qualcosa è cambiato…

rubrica: 

 

 

 

batti e ribatti, ho proprio la sensazione che le nostre raccomandazioni siano state ascoltate

QUALCOSA E’ CAMBIATO. Un film geniale di James Brooks ma anche la percezione che il nostro lavoro in Rete abbia preso la direzione che volevamo.
Tanto per mettere insieme le coincidenze, proprio in quel film del ‘97, Jack Nicholson esce con una delle sue migliori frasi celebri “… mi fai venire voglia di essere un uomo migliore …”.   In quel contesto, un nevrotico e fobico scrittore Melvin Udall disturbato da insopportazioni, manie e ossessioni ritrova il suo equilibrio in una storia d’amore con la giovane Helen Hunt che forse ricorderete nella “Maledizione dello scorpione di Giada” un altro capolavoro di Woody Allen di qualche anno più tardi.

Fuori programma - Eugenio Lenzi - La sfida

rubrica: 

 

 

… in tiratura limitata a cento riproduzioni, dalla mano dell’architetto Eugenio Lenzi …

La Sfida, cioè l’immagine più eloquente del Toro e dell’Orso nell’arena della Borsa.
Sul perché della simbologia che prende in prestito dallo zoo due bestie di tanto rilievo, pare che il nesso provenga dal comportamento degli animali che la rappresentano. Nelle fasi di lotta e di aggressività il toro solleva l’avversario verso l’alto con le corna mentre l’orso lo atterra con una zampata.

Fuori programma - Eugenio Lenzi - La sifa

rubrica: 

 

 

… in tiratura limitata a cento riproduzioni, dalla mano dell’architetto Eugenio Lenzi …

La Sfida, cioè l’immagine più eloquente del Toro e dell’Orso nell’arena della Borsa.
Sul perché della simbologia che prende in prestito dallo zoo due bestie di tanto rilievo, pare che il nesso provenga dal comportamento degli animali che la rappresentano. Nelle fasi di lotta e di aggressività il toro solleva l’avversario verso l’alto con le corna mentre l’orso lo atterra con una zampata.

Fuori programma - Il Natale è alle porte: idee di gadget... d’Arte!

rubrica: 

 

 

 

Intervista ad Eugenio Lenzi sul numero di dicembre di mondolibero

L’artista bolognese festeggia i suoi primi 40 anni di età il 30 dicembre p.v. Lo abbiamo incontrato nel suo Studio nel centro storico di Bologna, dove ci ha accolto coi suoi modi particolarmente riservati ed educati.
Dal suo parlare garbato traspare il suo grande entusiasmo e la sua autentica passione per il suo lavoro, a cui si dedica con grande devozione. Ci ha colpito il suo amore per “il particolare”, l’attenzione per i dettagli, anche il più infinitesimo viene trattato con grande rispetto. L’opera d’arte è considerata a 360°, nulla è lasciato al caso. In lui si ritrovano ed esplodono, quasi improvvisamente, il piacere del bello, l’amore per l’innovazione, la volontà di creare in un concetto olistico, cioè che racchiude e comprende tutto!
 

Lo scultore architetto Eugenio Lenzi lavorerà a nostro fianco

rubrica: 

 

 

 

… l’amore per il Cavallo, la Porsche e la Cioccolata …

Il 18 novembre a Bologna è ripartita la kermesse del cioccolato: Cioccoshow 2009.
Piazza Maggiore e San Petronio che le sta di fronte, in questi giorni hanno confuso il sacro di un’austera e nebbiosa Felsina medievale col profano di una goliardica e impazzita sede di ghiottonerie.
Figurati che hanno messo in ballo tutti i più estrosi cioccolatai d’Italia! sotto almeno quaranta gazebi stile Gheddafi, ma con un clima per niente paragonabile dato che al posto dei quaranta gradi della dolce Tripoli, non ce n’erano più di cinque o sei.

Pagine