Giangiacomo Rossi

Giangiacomo Rossi

(Siena 1972)

Laureato in Ingegneria Civile, lavora nel settore delle costruzioni e segue l’impresa di famiglia. La curiosità per i Mercati Finanziari, nata negli anni in cui era studente universitario, si trasforma a poco a poco in un profondo interesse che lo porta ad ampliare la conoscenza e a specializzarsi nell’affascinante settore degli Strumenti Derivati. Con la grinta e la determinazione che lo contraddistinguono, vi trasmetterà le competenze acquisite nello sviluppo di Strategie sintetiche e di Hedging con future e opzioni.

Opzioni MIBO - La Parità Call/Put ovvero come si legano tra loro le opzioni ITM e le OTM - Parte 2

rubrica: 

 

 

 

Come costruirsi il mitico “Panel da nababbi” in economia sfruttando la Parità Call – Put

Cari amici, innanzitutto mi scuso per la lunga attesa di questo intervento, ma purtroppo ho avuto un periodo non facile dal punto di vista “opzionistico” : nonostante che il mercato di questi tempi sia stato decisamente tranquillo, ho avuto le mie gatte da pelare, e solo adesso posso rilassarmi un po’! Del resto, tutti noi di Francescocaranti.net, non ci limitiamo ad illustrare la materia della Finanza Derivata, ma siamo effettivi Operatori e quindi non di rado quest’ultimo ci si rivolta contro anche in situazioni in cui guadagnare sembrerebbe molto facile (ovviamente, guardandolo dopo !).

Opzioni MIBO - La Parità Call/Put ovvero come si legano tra loro le opzioni ITM e le OTM - Parte 1

rubrica: 

 

 

 

Lo Smile di Volatilità : un “sorriso” che ci aiuterà (anche a farci un Panel da nababbi in economia !)

Cari amici di FC.net, in tempi di crisi, non esiste detto più azzeccato quanto “il bisogno aguzza l’ ingegno” ! E tale adagio, tramandatoci dai nostri genitori e nonni, vale anche per noi Operatori in Opzioni, in quanto se vogliamo avere successo dobbiamo essere sempre molto svelti a sfruttare tutte le opportunità operative che lo strumento propone.

Opzioni MIBO - Il Box Spread : una scatola di sicurezza per ogni evenienza

rubrica: 

 

 

 

Come mettere in cassaforte i guadagni (o cristallizzare le perdite !) quando non si riesce ad uscire da una posizione, e si ha paura di essere “scippati” !

Cari amici di francescocaranti.net, appena la volta scorsa vi ho ringraziato per la vostra crescente partecipazione, e voi continuate ad aumentare a ritmo sostenuto, davvero non trovo più le parole per esprimere, a nome di tutto lo Staff, quanto mi senta onorato di tutto ciò.

Opzioni di Borsa - Put: quando si dice “duri a morire”

rubrica: 

 

 

 

… l’opzione Put, ovvero l’entità che ha più vite dei gatti ...

 
Ci siamo lasciati, in una delle ultime lezioni di Francesco, all’introduzione delle Opzioni Put (http://www.francescocaranti.com/opzioni/put), il cui funzionamento è in tutto e per tutto speculare a quello delle Call : in particolare, resta valida la proprietà fondamentale del contratto di opzione in forza della quale per il compratore si possono prospettare, se il mercato gli sarà favorevole, ovvero in caso di ribasso dei corsi, guadagni assai grandi, esattamente all’opposto del venditore, per il quale, a fronte del premio incassato, si possono rischiare perdite colossali.

Opzioni MIBO - Opzioni: Tempo, spazio, volatilità (parte 4)

rubrica: 

 

 

… quando il mercato si mette di traverso, difendetevi …

Cari amici di www.francescocaranti.net, con questo intervento riprendo la rassegna “tempo, spazio, volatilità” per fornire un compendio dei concetti espressi finora sul trading in Opzioni, con particolare riguardo ad un aspetto centrale dell’utilizzo di questi strumenti : la possibilità di disinteressarsi del trend del mercato, mettendo in piedi figure bidirezionali o adirezionali .
Ciò tuttavia non toglie che il mercato possa comunque mettersi di traverso, generando non pochi grattacapi, quindi dobbiamo avere ben chiaro come comportarci quando ci troviamo in difficoltà per essere pronti ad ogni evenienza.

Opzioni MIBO - Opzioni: Tempo, spazio, volatilità (parte 3)

rubrica: 

 

 

 

… straddle acquistati e venduti: consigli per l’uso e introduzione al trading avanzato di volatilità …

Cari amici di www.francescocaranti.net, quest’oggi innanzitutto, anche a nome dello Staff, vi ringrazio perché iniziate a diventare davvero in tanti a seguirci, e ciò ci lusinga e ci inorgoglisce.
Dopodichè, adempiuto questo doveroso ringraziamento, proseguiamo nel passare in rassegna le implicazioni che hanno le grandezze Tempo, Spazio e Volatilità nelle nostre strategie composte con le Opzioni.

Opzioni MIBO - Opzioni: Tempo, spazio, volatilità (parte 2)

rubrica: 

 

 

 

Il tempo passa, i soldi restano…anzi, aumentano! La vera forza dello strumento Opzione.

Cari amici di www.francescocaranti.net, nel corso della lezione OPT15,  il sempre ottimo Caranti ci ha svelato a mio giudizio la vera “marcia in più” dello strumento opzione. Questi strumenti, come abbiamo visto nelle prime lezioni sull’acquisto e sulla vendita allo scoperto, possono essere tanto remunerativi quanto rischiosi, in quanto il loro utilizzo, oltre a dare la possibilità di lavorare sia sul rialzo che sul ribasso, può generare guadagni o perdite teoricamente illimitati a seconda che ci si trovi dalla parte giusta o sbagliata del mercato.

Opzioni MIBO - A beneficio di Rossi e Verdi: comprare o vendere?

rubrica: 

 

 

 

 

…ovvero, come tentare di spendere poco e incassare molto …

Abbiamo visto, in tutta l’ampia rassegna dedicata alla matematica dei Giochi e dell’Azzardo, come per giocare con successo e cercare di vincere in modo costante sia necessaria una perfetta, per non dire assoluta, padronanza delle regole del gioco ed una totale consapevolezza del Rischio: queste qualità, che ci consentono di giocare spostando le probabilità a nostro favore, e non si posseggono per dono divino ma si acquisiscono con lo studio e l’ esercizio, sono indispensabili anche e soprattutto per operare con successo nella Borsa dei Derivati, missione tutt’altro che facile.

Opzioni MIBO - Opzioni call: scenari possibili “nel durante” per Compratori e Venditori

rubrica: 

 

 

 

…ovvero, essere seduti su una bomba o sbancare il mercato con un’ esplosione controllata! 

Cari amici, dopo aver studiato attentamente le prime lezioni del sempre ottimo Caranti, che ha illustrato come meglio non si poteva le caratteristiche dello strumento opzione, siamo già in grado di comprenderne opportunità e rischi. Abbiamo anche appreso le basi dell’ utilizzo del Panel, uno strumento assolutamente indispensabile per visualizzare costantemente il profilo rischio/rendimento del nostro portafoglio: per adesso che siamo agli inizi, e quindi ci siamo limitati ad esaminare il caso dell’acquisto o della vendita allo scoperto di una singola opzione Call, tale compito non è particolarmente difficile, ma vedrete che nel momento in cui impareremo a costruire portafogli complessi ed articolati in cui intervengono molti tipi di opzioni sia comprate che vendute, i benefici del Panel nel controllo e nella gestione del portafoglio saranno assolutamente irrinunciabili.

Opzioni MIBO - Fondamenti del trading direzionale con i Futures

rubrica: 

 

 

… come evitare di restare incastrati nelle trappole delle “mani forti”…

Cari amici, nelle scorse settimane abbiamo sviscerato, nei precedenti articoli scritti dal nostro Caranti, tutti gli aspetti teorici sullo strumento future, il suo legame con il sottostante, ed accennato al ruolo dei Sistemi Automatici nell’operatività in Borsa. A questo punto, pertanto, non ci manca nulla per iniziare, sia pure con cautela, a diventare effettivamente operativi. Quest’ oggi intendo esporvi alcuni semplici rudimenti per operare sull’ S&P/Mib Future in modo assennato, non certo col proposito di assicurare facili guadagni anche perché, come ben sapete, l’obiettivo primario di www.francescocaranti.com è esclusivamente quello di fornire conoscenza e consapevolezza, escludendo qualsiasi forma di sollecitazione.

Calcolo della probabilità - Il problema della rovina del giocatore: artificio di De Moivre e De Finetti

rubrica: 

 

 

 

… se la conosci la eviti…

Nei precedenti interventi siamo entrati nel vivo delle serie numeriche, sviscerandone aspetti diversi e facendo vedere come possano essere affascinanti ma anche altrettanto pericolose. Quest’oggi ve ne presento una davvero particolare, la cui comprensione costituisce il cardine della consapevolezza in materia di rischio finanziario: che si tratti di gioco d’azzardo, Borsa, o qualunque altro tipo di investimento (immobili, metalli, commodities) non fa alcuna differenza. Abbiamo visto nel precedente contributo dedicato alle scommesse in Martingala http://www.francescocaranti.net/oltre_la_borsa/martingala che è decisamente facile ridursi in rovina se si scommette in modo scriteriato incrementando esponenzialmente la posta.

Opzioni di Borsa - Tecnica e psicologia: un dualismo perenne nello sport e nella vita

rubrica: 

 

 

 

… il vero retroscena dei “maledetti” rigori...

A ognuno dei nostri amici lettori, appassionati di calcio e non, è di sicuro capitato di assistere a qualche partita dalla quale doveva obbligatoriamente uscire un vincitore, o per assegnare un titolo o per individuare una squadra qualificata al turno successivo in un torneo, dopo che i 90’ regolamentari, e perfino i tempi supplementari, sono stati conclusi in parità dalle due squadre. In simili casi, all’arbitro altro non rimane che dare inizio alla cosiddetta “lotteria” dei calci di rigore consistente in una sequenza di 5 tiri dagli undici metri per squadra da eseguirsi in alternanza.

Calcolo delle probabilità - Avventure tra gli spazi multidimensionali

rubrica: 

 

 

 

 

 

… l’ipercubo, un’entità geometrica di ‘n’ lati con ‘n’ maggiore di tre…

Nei giorni scorsi, il nostro Caranti ci ha lasciati con le elucubrazioni del Sommo Poeta, il quale, come abbiamo visto, già nel Trecento ha, sia pure inconsapevolmente, introdotto il concetto di spazio multidimensionale nella sua rappresentazione dell’Universo che rimanda al concetto di Ipersfera.
Da allora sono passati settecento anni, eppure nella nostra esistenza noi continuiamo a credere che le dimensioni oltre la terza siano concetti puramente astratti e che non possano avere alcuna rilevanza a livello pratico. Ciò perché i nostri sensi sono in grado di percepire solo le tre dimensioni spaziali.

Quant’é bella giovinezza…

rubrica: 

 

 

 

... che si fugge tuttavia! Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza...

 
Così scriveva nell’ormai lontano Rinascimento un mio eccelso quasi conterraneo; e fin qui, detto oggi sembra una banalità e per certi versi, tutto sommato lo è: non c’è bisogno di scomodare Lorenzo il Magnifico per constatare l’impossibilità di prevedere il futuro, in tutti i campi della nostra vita. Il suo, comunque, è un invito aperto a godersi la vita oggi proprio per l’assoluta incertezza circa il domani!