Fuori programma: ricchi e felici con il SuperEnalotto

rubrica: 

 

Il 31 ottobre 1998 il SuperEnalotto ha portato a Peschici - sul Gargano - la prima vincita importante nella storia dei Giochi Collettivi: 63 miliardi 329 milioni 539 mila lire, cioè oltre 32 milioni di euro.

Il record successivo è stato a Milano il 4 maggio 2005 con 71 milioni e 767 mila euro.

Ma la SISAL questa volta vuol fare sul serio perché il Jackpot (montepremi) stimato per l’estrazione di oggi, GIOVEDI’ 23 OTTOBRE è a dir è dir poco incredibile: cento milioni di euro.

A Bologna Centro, in via Indipendenza, con questa cifra si possono comprare circa 285 appartamenti ristrutturati da 80 metri quadrati che, messi a reddito, possono fruttare  229mila euro al mese al lordo delle tasse … cioè più o meno 7.700 euro al giorno, in pratica 317 euro di rendita all’ora, ivi comprese le ore in cui dormiamo … senza considerare la rivalutazione dell’immobile stesso.

Stiamo parlando di Grandi Numeri, tanto grandi quanto quelli del Calcolo della Probabilità.

In un precedente intervento “RF16 - Disporre, permutare e combinare. Il Lotto e il SuperEnalotto” del 21 agosto 2008 avevamo discusso sulla probabilità di questo Gioco osservando che l’esito positivo è equivalente alla probabilità che una meteorite impazzita possa colpire in testa proprio noi italiani, ma in un paese popolato da 622 milioni, cioè 10,92 volte più grande della nostra penisola.

Ciò la dice lunga sul fatto che la nota Dea Bendata possa essere tanto benevola nei nostri confronti nel caso volesse favorirci nell’estrazione di oggi.

Bè … non so voi … ma io un biglietto da 2 euro (2 combinazioni) me lo sono comprato all’uscita dal lavoro, dalla mia amica Barbara alla “Fonte dell’Oro” (il nome è tutto un programma) in via Fossalta, di fronte a Palazzo Re Enzo, un Re che se la vide brutta in una dura battaglia tra Guelfi bolognesi e Ghibellini modenesi. In quell’occasione abbiamo vinto noi bolognesi, portando prigioniero il Re di Svevia nel Palazzo che ha preso il suo nome.

Tornando al SuperEnalotto, come dicevamo in quel contributo specifico, la probabilità di vincere è 1 / 622.614.630 … potete riguardare l’articolo per ripassare un po’ il calcolo.

Sulla scia dell’aspettativa di questa grande Lotteria, oggi mi ha scritto un certo Davide proponendomi un quesito.

Vediamo la sua mail:

“… Salve, volevo mostrarle questo piccolo ragionamento a proposito del SuperEnalotto.

La combinazione del SuperEnalotto è composta da 7 numeri, i sei numeri corrispondenti alle sei ruote principali ed il settimo della ruota di Venezia.

Il jackpot massimo ("Sei") si vince con una combinazione giocata che presenti almeno i 6 numeri corrispondenti alle sei ruote principali.

Il secondo jackpot ("Cinque + uno") per importanza è quello che si vince con una combinazione giocata che presenti almeno 5 numeri su 6 delle ruote principali ed in più il numero corrispondente alla ruota di Venezia (il +1), ma chiaramente non il numero della sesta ruota principale.

Ora io non ho studiato queste cose, ma credo che la probabilità matematica di ottenere un "Sei" sia esattamente la stessa del "Cinque + uno", perché alla fine si tratta di indovinare sei numeri su sette estratti, non conta che tipo di numeri si estraggono per quanto riguarda la probabilità.

E allora perché su ogni schedina che vince il "Sei" ce ne sono almeno due che vincono il "Cinque + uno" (nel senso che il "Sei" lo vincono una volta ogni "x" tempo mentre il "Cinque + uno" ogni "x/2" tempo, quindi più spesso).

Di per se questa situazione non vuol dire niente, ma evidenzia una situazione alquanto paradossale ...”.

Ringrazio molto Davide per lo spunto che mi ha voluto offrire per aprire la discussione sul “5+1” una combinazione di gioco un po’ diversa da quella classica del “6 secco”.

E questa è stata la mia risposta:

“… Davide buongiorno.

Prima di cominciare, riguardiamo le regole ufficiali:

1 - Il SuperEnalotto è basato sulle estrazioni del Lotto e consiste nel pronosticare una combinazione di 6 numeri che si ottiene con i primi estratti sulle ruote di Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo e Roma.  Vengono premiati i vincitori con 6,5,4 e 3 punti .

2 - Si vince anche realizzando il cosiddetto "5+1", cioè nel caso in cui si indovinino 5 numeri delle 6 ruote già dette oltre il primo estratto sulla ruota di Venezia, denominato numero Jolly. Il numero Jolly è valido soltanto in questo caso e non concorre alle vincite inferiori (se, ad esempio, si indovinano 4 numeri della combinazione vincente più il numero jolly non si vince il 5, ma sempre il 4).

Purtroppo la regola 1 è in contrasto col suo enunciato visto che lei parla di 7 numeri, mentre il pronostico del “SuperEnalotto secco” riguarda 6 numeri.

Ciò detto, per il “6 secco” , l’esito è 1 soltanto, quello cioè corrispondente al primo estratto su Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo e Roma.

La probabilità è 1 su 622.614.630 come da http://www.francescocaranti.net/opzioni/disposizioni_permutazioni_combinazioni_lotto_superenalotto

Per quanto riguarda il 5+1: la regola dice che si debbono indovinare 5 DEI 6 NUMERI di BA FI MI NA PA RO oltre il 1° di Venezia.

Ora mettiamo da parte Venezia e vediamo la probabilità della prima parte della regola.

Sarà d’accordo con me che INDOVINARE 5 NUMERI SU 6 (caso del 5+1) E’ PIU’ FACILE che indovinarne 6 su 6 (cioè: 6 secco).

Infatti con 6 numeri (BA FI MI NA PA RO) si possono creare 6 gruppi distinti di 5 numeri ciascuno.

Esempio: dati i numeri 1 2 3 4 5 6  i gruppi che si possono formare sono:

12345

12346

12356

12456

13456

23456

I gruppi sono dunque sei come risulta dalla formula: Combinazioni = Disposizioni : Permutazioni cioè  6x5x4x3x2 : 5x4x3x2 = 6

Morale: fare 5+1 al SuperEnalotto è 6 volte più facile che fare “6 secco”.

La probabilità è 1 / 103.769.105 anziché 1 / 622.614.630.

Molti saluti.

Francesco Caranti

…”

E’ vero, forse avete ragione voi: i numeri dei Grandi Numeri in effetti ci imbrogliano un pò e fare questi calcoli magari non serve a un bel niente perché tanto è solo questione di Fortuna.

Giocare 2000 schedine sarebbe sbagliato perché 2000 probabilità su oltre 600 milioni è come una goccia d’acqua nel mare … ma giocarne una o due soltanto, con 2 soli euro, è un’impresa di saggezza … non fosse altro per il gusto del brivido che verrà stasera verso le 20 e 30 quando la Sisal si collegherà a Rai1 per stilare il verdetto del nuovo, straricco, super-stra-baciato dalla Dea!

Buona Fortuna a tutti voi con il Jackpot vincente del SuperEnalotto!

Francesco Caranti