Lego le Mibo (7) – Schema di dialogo

rubrica: 

La volta scorsa abbiamo pestato forte l’acceleratore per comprendere come avviene la circolazione del denaro all’interno di ‘Lego le MIBO’.

Se sulle prime si potrebbe anche pensare che questo programma altro non è che pura acrobazia finanziaria, in realtà non è così perché, come vedremo più avanti, non stiamo parlando solo di stretta e infruttuosa ragioneria bancaria bensì di flussi finanziari e di gestione dei capitali, cardini fondamentali nella operatività delle MIBO per le quali i prezzi sono molto più volatili di un’anatra appoggiata su una zampa sola.

Voglio dire che se il trader in Opzioni non conosce e non recepisce la rapidità e l’impeto con cui i prezzi avanzano, si muovono, amplificano, indietreggiano e si annullano anche in poco tempo, allora si rende necessario rivedere i propri obiettivi professionali.  

Tornando a noi, dopo un certo numero di puntate di pura letteratura, è giunto il momento di scoprire un po' le carte, ma solo un po' perché siccome io non conosco il target e il livello di ‘sopportazione’ di voi lettori, ovviamente debbo viaggiare ridotto a metà acceleratore, possibilmente in seconda marcia.   

Tanto per cominciare e per chiarire le idee, col preciso obiettivo di andare per gradi e senza traumi, ho pensato di partire con uno strumento importantissimo in informatica che prende il nome di ‘Schema di dialogo’.

Di che cosa si tratti è presto detto: il nostro progetto non è fatto da un solo foglio Excel perché in realtà ce ne sono molti di più.

Eccoli, classificati in 3 Gruppi (routine, servizio, working):    

Videi di ‘routine’:

  1. Home
  2. Monitor
  3. Panel
  4. Simulazione
  5. Panel Simulato
  6. Loop Blu
  7. Storia
  8. Ordini

Videi di ‘servizio’: 

     9.   Leggimi
    10. Parametri
    11. Collegamenti
    12. Regolamenti

Altri Videi ‘di working’:  

    13. Strike
    14. CSM
    15. DDE
    16. Run
    17. Ordini sortati

Il primo gruppo comprende 8 videi detti di ‘routine’ perché è con questi che normalmente si lavora.
Il secondo gruppo comprende 4 videi di ‘servizio’ che si utilizzano solo in particolari occasioni (aggiornare i parametri, inserire nuove MIBO nell’elenco dei collegamenti con la piattaforma della banca, aggiornare i regolamenti del terzo venerdì).
Al terzo gruppo appartengono 5 videi riservati al programmatore a cui non si dovrà accedere se non dietro autorizzazione.

Bene! Ciò detto, ecco il compito dello ‘schema di dialogo’, cioè di interconnettere in senso logico un video con un altro.
Il dialogo (passaggio) da un video all’altro, conformemente allo schema, si realizza tramite appositi pulsanti (bottoni) ciascuno dei quali è associato a un evento (macro) di Visual Basic. 

Nota.
Non sempre la ‘conversazione’ dello Schema di Dialogo sta nel rapporto ‘uno a uno’ coi bottoni di Visual Basic. Infatti lo scopo dello Schema è quello di rappresentare il flow chart generale ‘a colpo d’occhio’ senza entrare troppo nei particolari. Da qui si capisce che il passaggio da un video all’altro può avvenire anche attraverso itinerari differenti.
 
Ecco dunque lo ‘Schema di Dialogo’ di ‘Lego le Mibo’.
In evidenza:
• Il video di default in Rosso (n.1) che appare al lancio del programma                  Home
• Il video fondamentale per il lavoro del trader in Verde (n.2)                                  Monitor
• Il video Arancione (n.3) che molti di voi conoscono                                               Panel
• Il video Oliva (n.4) per le pedine di simulazione                                                    Simulazione
• Il video Marrone (n.5) per la simulazione                                                              Panel Simulato
• Il video Grigio (n.6) per la memorizzazione (ogni x minuti) dei valori                    Loop Blu
• Il video Viola (n.7) che raccoglie la storia di ciascuna seduta                               Storia  
• Il video Giallo (n.8) per l’inserimento degli ordini eseguiti                                     Ordini 
 

Come già dicevamo i rimanenti videi in blu (9, 10, 11, 12 che vedremo la prossima volta) assolvono a scopi specifici di gestione e manutenzione.  
Ma la miglior cosa resta sempre quella di vedere le singole schermate catturate dal nostro esempio di Run marzo 2019.
Via! Si comincia!

_______________________________________________________________________________________________________________

Video 1 – Home – E’ il video di default all’apertura del programma – gestisce tutta la navigazione del progetto

 

_______________________________________________________________________________________________________________

Video 2 – Monitor – E’ il video PRINCIPALE del programma da cui si controllano i parametri generali ‘di volo’

 
 

_______________________________________________________________________________________________________________

Video 3 – Panel – Visualizza in riga T l’atterraggio alla scadenza

 


_______________________________________________________________________________________________________________

Video 4 – Simulazione – Inserisce nuove ‘pedine MIBO di prova’ fornendo i grafici risultanti

 

_______________________________________________________________________________________________________________

Video 5 – Panel Simulato – Confronta la situazione reale e quella simulata alla scadenza

 
 

_______________________________________________________________________________________________________________


Video 6 – Loop Blu – Fotografa i parametri principali ogni ‘x’ minuti (qui è solo un breve stralcio)

 

_______________________________________________________________________________________________________________


Video 7 – Storia – Fotografa i risultati ‘in progress’ di ogni seduta (qui è solo un breve stralcio)

 

_______________________________________________________________________________________________________________


Video 8 – Ordini – Carica gli Ordini

 
 
Direi che per oggi possa andar bene così!
 

La prossima volta completeremo la visualizzazione dei videi rimanenti e vi pregherò di mandarmi una mail con due scopi precisi:

  • Conoscere il vostro gradimento in questo lavoro e capire dove posso migliorare
  • Spedirvi un ‘Lego le MIBO’  “MUTO” perché possiate impadronirvi della navigazione (“MUTO” in quanto senza Macro Visual Basic e senza collegamenti alla banca)  

 

Vi aspetto sempre su questo Sito.

Per le vostre domande l’indirizzo non è cambiato: fc@francescocaranti.net

Francesco Caranti